Manutenzione della cinghia del motore: ecco come eseguirla correttamente

La manutenzione della cinghia del motore – chiamata anche cinghia di azionamento – ricopre un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento sia del propulsore di bordo che dell’impianto elettrico. Per questa ragione, è necessario riconoscere in anticipo possibili usure così da intervenire tempestivamente in caso di guasti. 

Generalmente, la cinghia del motore salta subito all’occhio quando si apre il vano motore di bordo perché si trova proprio di fronte al blocco motore.

Ma qual è il compito di questa componente? Innanzitutto, la cinghia del motore, ricopre due funzioni primarie. Da una parte fa ruotare le pulegge dell’alternatore, dall’altra movimentare la pompa di circolazione del liquido di raffreddamento, consentendo il corretto funzionamento del motore stesso.

In poche parole, parliamo di un accessorio meccanico indispensabile per l’albero motore.

Per cui, come si esegue una corretta manutenzione della cinghia del motore? Quando è il caso di sostituirla? E ancora, come scegliere quella giusta? 

Rispondiamo a queste e tante altre domande nel corso di questo articolo.

Manutenzione della cinghia del motore: come capire quando eseguirla

In linea di massima, la sostituzione della cinghia del motore andrebbe eseguita almeno una volta all’anno, con un conseguente controllo ordinario ogni 15 giorni. Di fatto, è preferibile controllarla ogni qualvolta si sale in barca dopo la stagione invernale o una lunga sosta, così come è consigliabile verificare i livelli del liquido di raffreddamento e lubrificante.

Magari, molto spesso avresti potuto anticipare la manutenzione della cinghia del motore se solo avessi conosciuto in anticipo i segreti per riconoscere i segni d’usura. Ecco, dunque, che qui di seguito ti elenchiamo alcuni elementi che ti aiuteranno in questo senso.

  • Tracce di polvere scura. La cinghia è di gomma, quindi è continuamente sottoposta a frizione. 
  • Diverse screpolature. In questo caso va cambiata nell’immediato.
  • Uno scorretto allineamento, un allentamento o una maggiore tensione. 
  • Slittamento della cinghia. Può capitare, dopo una lunga inattività, che la cinghia sforzi maggiormente e, di conseguenza, slitti. 
Motore della barca fuori dal vano

Attenzione ai sibili provenienti dalla cinghia 

Solitamente, allo slittamento della cinghia si accompagnano rumori piuttosto strani, simili a dei sibili. Non a caso, questi sono un ulteriore segnale di avviso. Se durante la manutenzione della cinghia motore la stessa risulta intatta, è assolutamente consigliato l’immediato intervento aumentando la tensione.

Infatti, la verifica della tensione della cinghia è importantissima, così come lo è il controllo della sua integrità. Nel caso di una cinghia molto tesa si possono danneggiare i cuscinetti e l’alternatore della pompa di circolazione. Al contrario, con una cinghia troppo lenta, lo slittamento produrrà danni importanti con un insufficiente raffreddamento del motore e una ridotta ricarica delle batteria. Ma non solo. Anche gli alberi dell’alternatore e della pompa saranno soggetti a usura a causa delle irregolari e rapide accelerazioni.

Le Tipologie di Cinghie

In primo luogo c’è da dire che i tipi di cinghia attualmente sul mercato sono di tre tipi.

  • La cinghia liscia. Questa tipologia è ancora molto diffusa, ma non diffonde uniformemente il calore e si deteriora con facilità.
  • La cinghia dentata. Oramai è piuttosto abituale trovarla in vendita. È dotata di un grip di qualità sulle pulegge e una discreta dispersione del calore di esercizio.
  • Infine, la cinghia rigata. Presenta delle rigature parallele alla cinghia stessa e a contatto con le pulegge permette una dispersione di calore eccellente garantendo una durata superiore.

Va da sé che durante la navigazione è sempre meglio avere a bordo una o due cinghie di rispetto, così da avere sempre l’alternativa qualora la prima dovesse presentare difetti improvvisi.

Ma in sostanza, quale devi scegliere tra questi modelli? Noi ti consigliamo le prime se non sei un conoscitore esperto del mercato e della qualità dei materiali.

Tipo di cinghia motore

Manutenzione della cinghia del motore: guida alla sostituzione step by step

Eccoci arrivati alla parte conclusiva del nostro articolo. In questo paragrafo vediamo insieme come eseguire la sostituzione della cinghia. Niente paura, non sarà troppo complicato. Al contrario, è un lavoro abbastanza semplice eseguibile da qualsiasi armatore.

Vediamo la procedura corretta, passo dopo passo.

  1. Appurato lo stato di usura, o addirittura la rottura, la cinghia va cambiata. Di solito si inizia dalle pulegge. In basso si trova la puleggia di trascinamento del motore, in alto a destra quella dell’alternatore e, infine, in alto al centro quella della pompa di circolazione del liquido di raffreddamento. Chiaramente, le pulegge della pompa e del motore sono fisse, invece l’alternatore è dotato di due grandi dadi che ne comandano il corpo.
  2. Il dado in basso blocca l’alternatore a una posizione fissa, mentre quello in alto lo indirizza verso una barra con un’asola. Mollando i due dadi, senza rimuoverli, l’alternatore può basculare verso l’interno facendo da cardine sulla parte bassa, e rimanendo comunque d’appoggio al resto della struttura. Solo dopo aver fatto ciò si può sfilare la vecchia cinghia
  3. Pulire le gole delle pulegge è un passaggio imprescindibile. Ti basterà munirti di uno sgrassata e di qualche pezzetto di carta vetrata fine. Eseguito questo passaggio, potrai posizionare la nuova cinghia. Successivamente, dovrai basculare l’alternatore nel verso contrario.
  4. In conclusione, si chiudono i dadi, prima quello alto e poi quello basso, e si verifica la tensione della cinghia, che non sarà standardizzata, ma piuttosto empirica. Al di là di questo possiamo dire con certezza che la tensione è nei limiti se la cinghia può essere portata in basso di circa 10-15 millimetri, con la sola pressione di un pollice. All’opposto, se cede per una misura maggiore sarà da tendere ancora.

Tu esegui regolarmente la manutenzione cinghia motore? Parliamone insieme nei commenti.

NauticaStore è più grande negozio dedicato alla vendita di articoli nautici per la navigazione da diporto in Sardegna. Scopri il nostro ampio catalogo di prodotti e preparati a salpare.  Dagli accessori all’abbigliamento, dai ricambi di elettronica e di idraulica all’arredamento di bordo. Oltre 5.000 articoli a tua disposizione, ai migliori prezzi di mercato. 

Cosa aspetti? Sali a bordo!